L’Italia e la sua battaglia di civiltà

18 dicembre 2007

L’Italia è riuscita a fare l’impossibile. E’ riuscita a convincere 104 paesi a votare la moratoria sulla pena capitale. Una battaglia che dura 13 anni, nella faticosa ricerca di una maggioranza che oggi, finalmente, è stata trovata.
Nel Consiglio di Sicurezza, dove le isole Tonga e la Cina hanno lo stesso peso, le risoluzioni vengono di solito approvate o respinte per un pugno di voti. Stasera, invece, la vittoria del sì è stata schiacciante. Il merito è dell’efficace politica diplomatica italiana. Il nostro paese, infatti, ha deciso di proporre una moratoria non vincolante. Questa è stata la mossa vincente. L’abolizione della pena di morte, infatti, può solo avvenire gradualmente. Molti paesi, in questo modo, hanno dato il loro voto alla proposta dell’Italia, mentre la Cina (storica contraria) si è astenuta, per evitare polemiche sulle Olimpiadi di Pechino.
La moratoria non vincolante votata oggi ha un’importanza epocale. È il primo passo verso l’abolizione totale. Si sancisce soprattutto la legittimità dell’Onu ad intervenire nelle faccende interne dei vari stati quando questi violino apertamente i diritti umani fondamentali. E questo vale per tutti i paesi, che si chiamino Cina o Stati Uniti d’America.

Annunci

4 Risposte to “L’Italia e la sua battaglia di civiltà”

  1. Ste Says:

    Molto bene. E’ un primo passo, ma importante. D’Alema ha fatto un ottimo lavoro, ma bisogna ringraziare anche i Radicali che sono anni che portano avanti questa richiesta.

  2. filomeno Says:

    credo anche io che D’Alema abbia fatto un ottimo lavoro.
    Anche se il merito di quest’azione lo si deve dare soprattutto ai Radicali e alla Comunità di Sant’Egidio che hanno tenuto viva la questione sia in Italia sia nel governo

    (un voticino ad una camera alla RnP per meriti acquisiti sul campo no eh? 😉 )


  3. A volte possiamo essere orgogliosi di essere italiani


  4. Io ho il “difetto” di considerare il nostro ministro degli esteri un grande anche quando sa essere pragmatico. Stavolta però ha ottenuto un ottimo successo. Bravo Max ^_^


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: