All the right of the world

24 maggio 2009

Il Premier Silvio Berlusconi si ostina a non rispondere alle dieci domande che Repubblica gli ha posto sul caso Noemi. Domande legittime in qualsiasi paese democratico, perché intendono chiarire una vicenda che ha molti lati oscuri, su cui Berlusconi ha rilasciato dichiarazioni parziali e contraddittorie.

Il Guardian nei giorni scorsi ha pubblicato un editoriale intitolato “In praise of… La Repubblica” in cui elogia il lavoro di Repubblica e difende il diritto della stampa di porre quelle domande al Presidente del Consiglio.

Nessun altro leader democratico avrebbe potuto ignorare i quesiti su questa amicizia nel modo in cui lo ha fatto Berlusconi. [….] Finora, il suo solo gesto per dare spiegazioni è stato di apparire in un talk show il cui ossequioso presentatore gli ha lasciato pronunciare un monologo autogiustificativo. Ma quando un giornalista di Repubblica ha provato a fargli una domanda questa settimana, Mr. Berlusconi ha perso le staffe. “Che diritto ha di fare domande?”, ha gridato. La risposta, in una società democratica, deve essere: “Tutti i diritti del mondo”. Repubblica sta combattendo una battaglia solitaria e merita sostegno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: