Archive for agosto, 2010

Angelino e la Costituzione

16 agosto 2010

«Qualunque ipotesi che prevede che chi ha vinto le elezioni vada all’opposizione e chi le ha perse vada al governo è una violazione dell’articolo 1 della Costituzione che sancisce che la sovranità appartiene al popolo».

Angelino Alfano, ministro della giustizia, 15 agosto 2010

Peccato che l’articolo 1 – secondo comma della Costituzione sia un po’ più lungo di quello citato dal ministro.

La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Se poi il ministro continuerà la lettura della Costituzione (che non fa mai male, anzi) arriverà anche all’articolo 92 – secondo comma.

Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.

Altro che incostituzionale.

Tickets, please

13 agosto 2010

Ma lei immagina proprio un ticket Fini-Vendola?
Non sarebbe necessariamente Fini il candidato premier. Nel Prossimo parlamento si eleggerà anche il capo dello Stato.

intervista a Fabio Granata, La Stampa, 13 agosto 2010

Transizione

8 agosto 2010

Io spero, l’ho già detto, in un esecutivo che riscriva il “porcellum” e l’assetto dell’informazione televisiva. Al di là di quello che auspico, la previsione è un azzardo perché dipende dell’estensione e dalla forza della nuova ‘area di responsabilità istituzionale’. E dall’intelligenza del Partito democratico che, per favore, aiuti a creare questo governo di transizione, senza cercare di regolare per l’ennesima volta i conti tra le correnti del Pd. Che abbia un’idea chiara, magari ce la tenga nascosta, ma la porti avanti seriamente e con rigore. Non da pecioni, bruciando in anticipo gli eventuali candidati.

Intervista a Barbara Spinelli, Il Fatto Quotidiano, 7 agosto 2010

Un governo che non curasse in anticipo questi mali (informazione televisiva, legge elettorale che non premi sproporzionatamente un quarto dell’elettorato, soluzione del conflitto d’interessi) e che andasse alle urne sotto la guida di Berlusconi non ci darebbe elezioni libere, ma elezioni coerenti con questo regime e da esso contaminate.

Barbara Spinelli,  La Stampa, 8 agosto 2010

Questione di banda

7 agosto 2010

Àlice in Piemonte ora è meno isolata. L’Italia di Berlusconi e Brunetta, invece, lo è sempre di più.